ASCOM VITTORIO VENETO
Immagine news Bonus 600€: tutti gli ultimi aggiornamenti
Bonus 600€: tutti gli ultimi aggiornamenti

ULTIMA VERSIONE

 

Il Decreto "Cura Italia", tre le varie misure, ha previsto un bonus una tantum di € 600, al momento per il solo mese di marzo, riservato a:

A - Iscritti Inps Gestione separata;

B - Liberi professionisti e Consulenti titolari di Partita Iva, se sprovvisti di una propria cassa previdenziale (ad esempio: igienisti, arredatori, consulenti agrari ecc.);

C - Lavoratori titolari di rapporti di co.co.co. e iscritti Inps;

D – Artigiani;

E – Commercianti;

F – Coltivatori diretti e Imprenditori Agricoli Professionali;

G – soci e amministratori di società di persone e di capitali, se iscritti all’INPS;

H – collaboratori familiari, anche se non è stata enunciata l’impresa familiare, purchè iscritti all’INPS.

Sono esclusi i titolari di Reddito di Cittadinanza, e pensionati sociali e di anzianità, anche se in possesso di partita IVA.

E’ una misura senz’altro insufficiente, che non può essere considerata un reale risarcimento dei danni subiti e subendi, ma tuttavia molto attesa.  

Le modalità non sono ancora note e si è in attesa di una circolare Inps, che dovrebbe dettagliare la procedura da seguire.

Fortunatamente, pare che l’INPS, nonostante l’intenzione espressa dal suo Presidente Pasquale Tridico – grazie alla decisa azione delle Associazioni  di categoria, da sempre  fortemente contrarie a questa soluzione – non adotterà il sistema del cosiddetto click day (come oggi ha garantito la signora Ministro Nunzia Catalfo), con la concreta possibilità che i tre miliardi disponibili, si esaurissero in poche ore.

È tuttavia fondamentale prepararsi per tempo: tutti i soggetti sopra elencati alle lettere da A a H (esclusi i pensionati)  se non ne sono già in possesso, devono attivarsi subito per richiedere il Pin dispositivo attraverso il portale INPS.

Una volta in possesso del Pin dispositivo, sarà possibile appena la procedura sarà nota, procedere in proprio con l'invio della richiesta, prima che vengano esauriti i fondi disponibili.

Riportiamo qui di seguito le operazioni necessarie per ottenere il Pin:

1. Collegarsi con internet al sito INPS

2. Cliccare su ENTRA MYINPS

3. Digitare il proprio Codice Fiscale

4. Cliccare su “richiedi e gestisci il tuo PIN” e seguire le istruzioni fornire dal sito.

Stiamo peraltro verificando con l’INPS se i titolari di firma digitale CNS, possono fare a meno (come probabile) del Pin dispositivo.

Vai a Ascom Formazione